Akademie für Alte Musik Berlin

Orchestre con strumenti originali

Biografia

L'Akademie für Alte Musik Berlin (Akamus) è stata fondata nel 1982 a Berlino. Fin da subito è stata considerata una delle principali orchestre da camera al mondo su strumenti d'epoca e può vantare una storia di successi senza precedenti. Da New York a Tokyo, da Londra a Buenos Aires, Akamus è ospite sempre gradita e si esibisce regolarmente nei luoghi più importanti in Europa e all'estero, viaggiando anche negli Stati Uniti e in Asia.

Akamus si è affermata come uno dei pilastri della vita culturale berlinese, detenendo una propria serie di concerti alla Konzerthaus di Berlino da più di trent’anni e avendo collaborato con la Staatsoper di Berlino nel repertorio barocco dal 1994. Inoltre, l'ensemble ha una sua propria serie di concerti al Prinzregententheater di Monaco dal 2012.

Con una media di cento esibizioni all'anno, Akamus si esibisce in una varietà di formazioni che spazia dalla musica da camera al repertorio sinfonico. Oltre a lavorare con i direttori ospiti, l'orchestra viene spesso diretta dalla postazione del primo violino da Bernhard Forck, Georg Kallweit o Stephan Mai.

L'ensemble ha una collaborazione particolarmente stretta e duratura con René Jacobs. La loro reciproca passione nell’esplorazione di nuovi percorsi ha portato alla riscoperta e alla nuova interpretazione di molte opere e oratori, con grande successo di critica internazionale. Nel suo recente passato, Akamus è stata diretta da Emmanuelle Haïm, Bernhard Labadie, Paul Agnew, Diego Fasolis e Rinaldo Alessandrini.

La collaborazione estremamente fruttuosa di Akamus con il RIAS Kammerchor ha portato alla produzione di molte registrazioni pluripremiate. Inoltre, l’ensemble intrattiene una stretta collaborazione con il Coro della Bayerische Rundfunk. Tra gli ospiti abituali ci sono solisti di fama internazionale come Isabelle Faust, Kit Armstrong, Alexander Melnikov, Anna Prohaska, Michael Volle e Bejun Mehta. Insieme alla compagnia di ballo «Sasha Waltz & Guests», Akamus ha sviluppato produzioni di successo quali «Didone ed Enea» (musica di Henry Purcell) e «Medea» (musica di Pascal Dusapin).

Le sue registrazioni hanno vinto tutti i premi più importanti per le incisioni classiche, tra cui il Grammy Award, il Diapason d'Or, Cannes Classical Award, Gramophone, Edison, MIDEM Classical, Choc de l'année e Jahrespreis der Deutschen Schallplattenkritik. Nel 2006, Akamus ha ricevuto il Premio Telemann di Magdeburgo e nel 2014 la Medaglia Bach ed Echo Klassik.

Le registrazioni più recenti di Akamus includono Messiah di Handel con il RIAS Kammerchor e la direzione di Justin Doyle, il Requiem di Mozart con il Coro della Radio Bavarese e la direzione di Howard Arman, la Gran Partita di Mozart e L’isola disabitata di Haydn.

Discografia

  • Discografia selezionata
  • Händel

    Ode for the Birthday of Queen Anne

    harmonia mundi, 2009
  • Mozart

    Die Zauberflöte

    harmonia mundi, 2010
  • Pergolesi

    Stabat Mater

    harmonia mundi, 2010
  • J. S. Bach

    Die Kunst der Fuge

    harmonia mundi, 2011
  • J. S. Bach

    Missa da Requiem

    harmonia mundi, 2011
  • Vivaldi

    Cello Concertos

    harmonia mundi, 2011
  • Pergolesi

    Septem verba a Christo

    harmonia mundi, 2013
  • J. S. Bach

    Matthäus-Passion

    harmonia mundi, 2013
  • C. P. E. Bach

    Magnificat

    harmonia mundi, 2014
  • W. A. Mozart after J. S. Bach

    Adagios & Fugues

    harmonia mundi, 2014
  • Emilio de Cavalieri

    Rappresentazione di Anima & di Corpo

    harmonia mundi, 2015
  • Mozart

    Die Entführung aus dem Serail

    harmonia mundi, 2015
  • Mendelssohn

    Elias

    accentus, 2016
  • J. S. Bach

    Johannes-Passion

    harmonia mundi, 2016
  • G. Ph. Telemann

    Concerti per molti stromenti

    harmonia mundi, 2017
  • Bruckner

    Missa Solemnis

    accentus, 2018
  • J. S. Bach

    Kantaten:

    Liebster Jesu, mein Verlangen BWV 32

    Ich geh und suche mit Verlangen BWV 49

    Selig ist der Mann BWV 57

    harmonia mundi, 2018
  • Scarlatti

    Il primo omicidio (ovvero caïn)

    Oratorio a 6 voci, 1707

    harmonia mundi, 2018
  • Mozart

    Große Messe in c-Moll

    BR Klassik, 2018
  • Bach

    Violin Concertos

    2CDs

    Isabelle Faust, Bernhard Forck, Xenia Löffler, Jan Freiheit,

    Raphael Alpermann

    Akademie für Alte Musik Berlin

    harmonia mundi, 2019
  • Beethoven, C. P. E. Bach

    Beethoven, Symphonies Nos. 1 & 2

    C. P. E. Bach, Symphonies Wq 175 & 183/4

    harmonia mundi, 2020
  • J. S. Bach

    Brandenburg Concertos

    2 CDs

    harmonia mundi, 2020
  • Handel

    Messiah

    Julia Doyle, Sopran

    Tim Mead, Countertenor

    Thomas Hobbs, Tenor

    Roderick Williams, Bass

    RIAS Kammerchor Berlin

    Akademie für Alte MusikBerlin

    Justin Doyle, Dirigent

    Pentatone, 2020
  • J. S. Bach

    Secular Cantatas

    BWV 201, 205 & 213

    harmonia mundi, 2021

Press

  • […] Bach e una passione che chiama applausi infiniti (…) Una perfetta simbiosi tra la parte strumentale della partitura e quella vocale: naturalmente i timbri orchestrali rientravano in quella prassi esecutiva e interpretativa cui la grandissima professionalità dell’Akademie für Alte Musik ci ha abituato da tempo grazie a scelte raffinate come l’uso rigoroso di strumenti antichi. La potenza complessiva fra orchestra e coro si è fatta ben sentire nelle parti più drammatiche della a narrazione evangelica (…) Applausi su applausi hanno decretato il successo di questo straordinario concerto […]

    Bresciaoggi, 23 marzo 2019

  • […] L’Akademie für Alte Musik Berlin è un eccezionale e camaleontico ensemble […]

    The New York Times

Baldrighi Bertoni Music Productions Srl
Piazza Gnecchi Ruscone, 2 - 23879 Verderio (LC) - Italia
ph +39.039.9281416 - fx +39.039.9281424 - mail info@baldrighibertoni.com - CF/P.IVA 11761200960
Cookie policy - Privacy policy

Sede legale: Via Alberico Albricci, 8 – 20122 Milano (MI) – Italia